marketing cafè

Intervista ad Andrea Sportillo, Head of Sales – Digital Strategist di MOCA Interactive

Grazie per questa intervista e per la partecipazione al #GMSummit18. Siete già venuti al Global Summit? Cosa vi aspettate da questo evento ed eventualmente cosa avete apprezzato delle altre partecipazioni?
Siamo stati contattati dai commerciali del Global Summit. Ci aspettiamo di conoscere persone interessate ai nostri servizi e che abbiano potere decisionale.
Sappiamo che è molto difficile incrociare il “momento giusto” ma almeno speriamo di parlare con chi può prendere decisioni e può trarre vantaggi dai nostri servizi.

Il 2018 si presenta come un anno di rilancio per l’economia e di forte impatto per la tecnologia e l’innovazione. Quali saranno, secondo voi, i trend che impatteranno maggiormente sul marketing delle aziende?
Crediamo saranno due i trend che “toccheranno” le aziende nella loro quotidianità e nelle loro strategie online:

  1. Esperienza e personalizzazione – Una maggiore attenzione all’esperienza che vive il visitatore attraverso i diversi touchpoint aziendali con l’introduzione, concessa dalla tecnologia, di ulteriori livelli di personalizzazione.
  2. Marketing automation – Nell’ottica di ricercare e trovare efficienza – e quindi soldi – nei processi interni e nei primi verso il cliente e potenziale tale.

Venendo a voi, quali sono i principali obiettivi che avete conseguito nel corso del 2017?
Rispondo a questa prima domanda del 2018 riferendomi a come abbiamo chiuso il 2017.
È stato un anno molto positivo: il fatturato “racconta” di un +35% (anno su anno) al netto del budget media.
Abbiamo assunto tre nuovi colleghi a dicembre e altrettanti prevediamo di assumerne nel primo trimestre 2018 portando così l’agenzia a 25 persone.
Inoltre stiamo contaminando la metodologia dei servizi che eroghiamo al pari di quello che è l’approccio proprio della CO (conversion optimization): ricerca qualitativa, ricerca quantitativa, messa a terra, misurazione, testing, miglioramento. Oltre alla metodologia più operativa, questo approccio ci rende ancora di più dei consulenti che parlano di business con i nostri clienti.

Cosa dovranno temere maggiormente le aziende, nel corso dell’anno e, in prospettiva, fino alla fine del secondo decennio del secolo?
I marketplace e i grandi player in grado – grazie ai volumi – di aumentare il livello di servizio mettendo a sacrificio una marginalità ridotta all’osso

C’è un prodotto o servizio o progetto della vostra azienda che può davvero fare la differenza e aiutare altre aziende ad affrontare a testa alta la rivoluzione digitale e i suoi strumenti e tecnologie?
CO: conversion optimization. Studiamo l’esperienza delle persone all’interno degli asset aziendali per rendere più efficaci gli stessi; efficaci nel trasformare una visita in un’opportunità commerciale.

SEO, SEM, SEA, SMM, DEM… Decine di sigle e di proposte per un unico obiettivo: ottenere risultati dalla rete. Ogni azienda tira l’acqua al proprio mulino e propone le proprie soluzioni, ma è davvero possibile ottenere risultati senza una visione e una strategia d’insieme?
Senza una visione si possono ottenere risultati di breve e medio periodo ma un’azienda deve proiettarsi sul lungo periodo.
Senza una strategia si rischia di:

  • aumentare i costi;
  • non cogliere le opportunità offerte da una strategia di concerto.

Proporrete al #GMSummit18 qualche novità, oppure un prodotto o servizio che metterete in qualche modo in evidenza o di cui volete accennare in queste righe?
Tramite un intervento, racconteremo due nostre esperienze e punti di vista:

  • come il digital advertising – ma anche la SEO – possono attingere dalla fase di ricerca quanti/qualitativa tipica della CO (conversion optimization);
  • quanto la sinergia tra le due materie si può spingere anche alla fase di testing affinché le ottimizzazione “data driven” possano interessare tanto le landing page quanto le campagne pubblicitarie.

Quando guardate al futuro e ai possibili scenari prossimi del vostro settore, quanti anni in avanti riuscite a spingervi?
Sarebbe bello menzionare i canonici 3-5 anni ma se mi guardo indietro, è ambizioso poter dire che si erano intravisti temi quali ricerca vocale, intelligenza artificiale, riconoscimento facciale, micro-pagamenti online, …
Quindi preferisco stare con i piedi per terra e “ammettere” che, realisticamente, riusciamo ad immaginare il nostro lavoro a uno/due anni.

Grazie, ci vediamo il 21 e 22 febbraio 2018 a Lazise (VR).

Interviste

Andrea Sportillo Moca Interactive

19° Global Summit Marketing & Digital

20 e 21 febbraio 2019

ISCRIVITI

Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Il consenso può essere espresso anche cliccando sul tasto Accetto. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi