Intervista a Davide Cocchi, Art Director di cocchi&cocchi

Grazie per questa intervista e per la partecipazione al #GMSummit20. Siete già venuti in passato ad altre edizioni del Global Summit? Cosa avete apprezzato delle precedenti partecipazioni?
Sì, abbiamo già partecipato ad altre edizioni. È sempre importante essere qui, per due motivi principali. Da una parte perché è un momento di incontro e confronto con colleghi, responsabili marketing e imprenditori che ci danno una visione del mercato diretta, facendoci tastare il polso della situazione. D’altra parte, è anche un’occasione che ci ha permesso di presentare al mercato quella che è la nostra visione di branding. Una visione che un po’ si discosta da quella tradizionale che vede il brand come strumento al servizio di marketing e comunicazione, quando per noi sono gli strumenti di marketing e comunicazione ad essere al servizio del brand.

Internet of Things IoT sta ridefinendo le abitudini e le aspettative delle persone, oltre che il loro rapporto con le aziende: come vedete questo importante passaggio e cosa siete già pronti a proporre?
Internet of Things è un tema importante rispetto al quale abbiamo due approcci diversi. Uno teso a seguire questo cambiamento, curando la brand experience in quest’ottica. L’altro volto a promuovere un approccio più consapevole dell’essere umano in uno scenario che un po’ ci spaventa. L’intelligenza artificiale ci affascina e ci preoccupa allo stesso tempo. Perché è uno strumento al servizio dell’uomo che però rischia di chiuderlo in una condizione di continua coazione del passato in schemi sempre uguali. Pensiamo per esempio ad un frigorifero che ordina sempre la stessa spesa, oppure ad un motore di ricerca che ripropone sempre gli stessi argomenti, senza mostrarci il contraddittorio. Rischiamo di avere scatole diverse per contenuti uguali. I brand di fronte a questo cambiamento epocale devono maturare una consapevolezza responsabile e muoversi di conseguenza. La nostra proposta? Portare avanti un approccio sempre più rivolto alla marca per far sì che i brand abbiano una visione chiara di come agire nella società e di quale valore aggiunto portare.

Proporrete al #GMSummit20 qualche novità, oppure un prodotto o servizio che metterete in qualche modo in evidenza o di cui volete accennare in queste righe?
Sì, abbiamo un nuovo progetto che presentiamo proprio al Global Summit: coffeebrand academy. Parte da un’idea molto chiara: il brand è un organismo complesso, composto da tantissimi elementi che coinvolgono tutti gli stakeholder d’impresa. A imprenditori e manager serve dunque sviluppare una più ampia consapevolezza legata alle tematiche del branding. Abbiamo pensato di proporre dieci incontri che rappresentano spazi di riflessione sulla complessità del brand, senza la pretesa di dare ricette veloci, perché il brand non è veloce.

Grazie per averci concesso questa intervista, ci vediamo a febbraio a Pacengo di Lazise (VR).

Interviste

Davide Cocchi Art Director cocchi&cocchi

21° Global Summit Marketing & Digital

17 e 18 febbraio 2021

ISCRIVITI

Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Il consenso può essere espresso anche cliccando sul tasto Accetto. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi