“All I know is what’s on the Internet”. Ma è proprio così?

La citazione del Presidente US Donald Trump ci ricorda il ruolo indiscusso che attribuiamo a Internet come fonte di informazione e conoscenza. Esiste però il lato oscuro della rete: è il Dark Web, un universo non quantificabile di siti, network e comunità che operano al riparo dei crawler dei motori di ricerca che usiamo tutti i giorni.

Un mondo invisibile e basato sull’ anonimato degli utenti, ma con un impatto molto concreto nell’economia e nella società “reali”.

Perché parlare di Dark Web oggi

Ci sono alcuni motivi per cui la “rete oscura” sta tornando di grande attualità.

Il primo, come già detto, è l’impatto tangibile che ha nelle macro dinamiche sociali ed economiche che conosciamo bene.

Nel bene e nel male: eventi come l’hackeraggio dei profili finanziari dei venditori sul Marketplace di Amazon, nel 2017, così come il debutto di tecnologie e innovazioni disruptive-pensiamo al fenomeno Bitcoin- ci mostrano come in un mondo complesso possano coesistere pericoli e opportunità.

“Trust” e “brand loyalty” nelle economie del Dark Web

Un altro punto di vista interessante da cui studiare il network non indicizzato è proprio quello del marketer. Nei marketplace illegali, destinati al traffico di stupefacenti o di articoli rubati, vediamo messi in atto, e con molto successo, i meccanismi di costruzione della loyalty e creazione del trust che riteniamo fondamentali per un’economia sana.

La feedback economy, ad esempio, trova nel Dark Web la sua migliore espressione.

Dagli abissi alla superficie: dark net nella vita quotidiana

È possibile concepire un social network anonimo? Lo ha già fatto Facebook che nel 2014 ha inaugurato una pagina proprio sul Dark Net.

Se il mondo del business sta cominciando ora a guardare con interesse alla rete nascosta (recente la decisione di BBC di rendere disponibili i propri contenuti attraverso Tor, il browser con cui si possono navigare anonimamente anche i siti non indicizzati) è perché nell’economia data-driven il tema della privacy sta acquistando sempre maggiore forza e urgenza.

Se immaginiamo che il futuro dei brand potrà giocarsi anche su piattaforme basate sull’anonimato degli utenti, il fenomeno Dark Web diventa sicuramente un oggetto di studio imprescindibile.

Comunicati

Linea ATC - Dark web

21° Global Summit Marketing & Digital

17 e 18 febbraio 2021

ISCRIVITI

Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Il consenso può essere espresso anche cliccando sul tasto Accetto. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi